Quando hanno saputo di dover riorganizzare la didattica, molti docenti del Dipartimento di Matematica, Scienze e Tecnologia hanno pensato di aprire un sito personale su cui caricare il materiale utile per i propri studenti: video lezioni, articoli, approfondimenti, video da Youtube o RaiScuola. Il sito è subito diventato il canale preferenziale per lo studente, che “sa dove trovare il professore”. Altri docenti, invece, hanno preferito organizzare i vari materiali preparati utilizzando la piattaforma di Google Drive, per renderli facilmente accessibili e scaricabili dagli allievi.

Fin dal principio si sono rivelati fondamentali gli incontri su Google Meet, perché hanno permesso di mantenere un contatto visivo con la classe e di facilitare la comunicazione: dal “buongiorno”, alle domande per chiarimenti sulla lezione, allo scambio di battute. Per questo tipo di lezioni sono state preparate delle presentazioni in PowerPoint, condivise poi con i ragazzi via mail o sul sito, affinché potessero completare gli appunti presi durante la lezione. Qualche docente ha acquistato una pratica tavoletta grafica, che ha permesso di facilitare la correzione dei compiti, specialmente di matematica, e mostrare i passaggi di un problema. Qualcun’altro è riuscito addirittura a fabbricare una lavagna in casa!

Per mantenere vivo l’interesse e per motivare la classe allo studio, sono state organizzate delle gare matematiche tramite la piattaforma di apprendimento Kahoot oppure sono stati forniti ai ragazzi consigli di lettura, curiosità, indovinelli matematici e spunti per festeggiare giornate particolari, come la Giornata Mondiale per la Terra o il giorno del Pi-greco. E non dimentichiamoci delle gare Kangourou della Matematica: la nostra squadra si è qualificata per la finale!

Molto stimolante si è rivelata la rubrica “Caccia al fenomeno”: ogni settimana è stato pubblicato il video di un semplice esperimento svolto a casa da un docente ed è partita la gara per il primo che fosse riuscito a trovare la spiegazione del fenomeno e inviarla via mail.

Gli insegnanti di Scienze hanno ritenuto opportuno approfondire la conoscenza del nuovo Coronavirus per evitare di cadere nel pessimismo, ma allo stesso tempo per essere consapevoli di ciò che sta accadendo. Ecco una delle lezioni proposte.

Per rendere più efficace l’apprendimento, è stato chiesto ai ragazzi di svolgere alcuni esperimenti molto semplici di fisica: il docente ha poi raccolto i dati per confrontarli con la teoria precedentemente spiegata o per introdurre la spiegazione di un nuovo argomento.

Gli insegnanti di Tecnologia hanno scelto di dedicare diverse ore di lezione per spiegare e approfondire l’uso di Gmail, Google Drive, Word, PowerPoint e altri software, per permettere ai loro allievi di acquisire quelle competenze digitali fondamentali in questo periodo di didattica a distanza. Hanno collaborato con i docenti delle altre discipline e hanno chiesto agli alunni di preparare delle esposizioni con PowerPoint e, tramite la condivisione dello schermo, di esporre il proprio approfondimento. In altri casi, la presentazione in PowerPoint dei ragazzi stato il punto di partenza da cui il docente impostato la spiegazione in diretta su Meet per tutta la classe.

Un’altra proposta interessante è stata quella di far realizzare ad alcuni allievi dei video tutorial destinati ai futuri studenti, per spiegare loro ad esempio come affrontare e risolvere un problema di matematica.

Un sincero grazie a tutti i docenti per il loro prezioso e appassionato lavoro.

Recent Posts